E’ uscito da qualche giorno il rapporto del Censis che inquadra l’ultimo anno da un punto di vista socio-economico del nostro Paese.

Quello che emerge è il disegno di un’Italia complottista ma ciò che sorprende è la percentuale di laureati che crede in teorie confermate dalla scienza.

Ora le osserviamo insieme, seguendo passo passo il rapporto del Censis.

Gli italiani pensano che:Licenza mediaDiplomaLaureaTotale
Il vaccino è sperimentale e noi facciamo da cavie42,5%33,5%24,4%31,4%
La scienza crea più danni che benefici26,6%14,2%5,8%12,7%
I vaccini sono inutili e inefficaci16,1%11,3%8,4%10,9%
Il Covid-19 non esiste5,2%7,3%4,2%5,9%
Le grandi multinazionali sono responsabili di ciò che ci accade71,7%67%56,6%64,4%
Cultura e identità italiane spariranno, rimpiazzate da quelle degli immigrati fatti arrivare dalle élite globaliste44,2%44,0%31,5%39,9%
Il 5G serve a controllare le persone37,6%21,9%11%19,9%
L’uomo non è mai sbarcato sulla luna13,9%10,1%7,7%10%
La terra è piatta6,4%5,8%5,6%5,8%
Esistono sistemi politici migliori di quello democratico23%26,5%12,1%21,8%
Fonte: indagine Censis, 2021

Come potete notare, le percentuali sono elevate e lo scetticismo su determinati argomenti ricopre una forbice ampia di popolazione.

Tenete conto che il 6% del totale corrisponde a circa 3 milioni di persone, quindi fare il conto sulle percentuali totali: ad esempio, pensano in più di 10 milioni che esistano sistemi politici migliori della democrazia (monarchia, dittatura ecc).

Il clima è inquietante e non fa altro che aumentare a causa di uno scarso interesse culturale radicato nella nostra società.

Pensate se un giorno doveste trovarvi a parlare con un terrapiattista convinto delle sue tesi, come vi comportereste?

About Author

thelogboy

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code